Aiuta l'umore, a dormire e fa generalmente bene alla salute: scopriamo il cioccolato fondente!

I benefici del cioccolato fondente sono veramente tantissimi, anche se non c'è troppo da gioire per i super golosi! Bisogna, infatti, fare sempre molta attenzione a non esagerare.

E iniziamo parlando della tremenda aterosclerosi: recenti studi scientifici hanno evidenziato che il cacao ha effetti benefici contro la formazione di placche di grasso all’interno delle pareti arteriose che, causando la chiusura progressiva delle arterie e quindi la riduzione del flusso di sangue,può portare all’infarto cardiaco e all’ictus cerebrale. La notizia è stata confermata dal professor Flavio Doni, responsabile dell’unità operativa di cardiologia del Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro.

C’è però una condizione per beneficiare dei pregi del cioccolato: deve avere un’elevata percentuale di cacao. Più alta è, meglio è. Oggi ne esistono anche con concentrazioni al 99%. Un’altra raccomandazione, poi, riguarda le calorie. Non bisogna esagerare, per evitare di ingrassare e quindi annullare i benefici. La dose ideale? 10-20 grammi al giorno di cioccolato fondente ad elevata percentuale di cacao sono sufficienti per unire gusto e salute.

Ma da cosa dipendono i benefici del cacao? Innanzitutto dai flavonoidi, di cui è molto ricco. Si tratta di sostanze preziose che agiscono proteggendo e mantenendo sano l’endotelio, cioè il sottile rivestimento dei vasi sanguigni. Quando l’endotelio viene alterato, ad esempio a causa del fumo, il rischio di aterosclerosi e infarto aumenta. I flavonoidi inoltre, mantenendo elastiche le arterie, contribuiscono ad abbassare l’ipertensione, anch’essa fattore di rischio per l’infarto.

Un recente studio, inoltre, condotto dalle Università di Edimburgo e Cambridge, ha stabilito che la grande quantità di magnesio presente all' interno del cioccolato fondente sarebbe un prezioso aiuto nel regolare i ritmi sogno-veglia, favorendo quindi un miglioramento del funzionamento del nostro orologio biologico e aiutando a dormire. Lo studio è stato pubblicato sull' autorevole rivista "Nature".

Insomma, evviva il cioccolato fondente pur facendo attenzione, come detto in principio, ad assumerne le quantità corrette.

Steel Pan srl

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog