Chef Pasquale Cozzolino e il segreto della "Pizza dimagrante"

Lo Chef napoletano Pasquale Cozzolino Lo Chef napoletano Pasquale Cozzolino

Che una pizza napoletana ben fatta sia un cibo buonissimo, e una grande tentazione, è una cosa abbastanza risaputa.


Che sia fondamentale mangiarla dove siamo certi che vengano impiegate materie prime di qualità, anche.


Ma che la pizza potesse addirittura far parte di una dieta dimagrante, ci giunge davvero nuova!

E' questa la "ricetta" personale dello chef Pasquale Cozzolino, napoletano emigrato qualche anno addietro negli Stati Uniti, dove ha da subito iniziato a nutrirsi con il cibo "spazzatura" tipico di quei luoghi. Poi la conversione. E così, nel suo locale, ha iniziato a nutrirsi con una speciale pizza al giorno, tanta verdura e attività fisica per due/tre giorni alla settimana, arrivando a perdere circa 45 kg nel giro di qualche mese.

Ma perchè questa pizza è così speciale?
L’impasto è fatto dalla speciale farina "Le 5 Stagioni", finemente macinata ed essenziale per la tradizionale pizza napoletana, acqua, sale marino e un agente di lievitazione naturale, il tutto lasciato fermentare per 36 ore: «La maggior parte dei ristoranti la lasciano solo per 6 o 8 ore» commenta lo chef; è infatti proprio il lungo procedimento che elimina gran parte dello zucchero lasciando così solo carboidrati complessi, più digeribili, garantendo un più alto senso di sazietà.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog