I segreti per una frittura perfetta e salutare: fritti "antiage"!

I segreti per fritture salutari e antiage! I segreti per fritture salutari e antiage!

Esistono in cucina degli accorgimenti che consentono di realizzare dei fritti non troppo dannosi per la salute; anzi!

Seguendo questi consigli è molto probabile che alla fine realizzerete fritture che contengono meno olio di quello che mettereste su un' insalata verde!

1) Scegliere l’olio giusto! Dev’essere prevalentemente monoinsaturo e con un punto di fumo alto, maggiore di 190°. Ad esempio l’olio di arachidi, quello extravergine d’oliva o di girasole alto olelico.

2) Mantenere una temperatura costate. L’olio deve essere abbondante e la temperatura deve essere stabile e sotto controllo; al massimo 180°. La temperatura in pentola può essere controllata con appositi termometri da cottura o, in alternativa, è possibile utilizzare una friggitrice con termostato.

3) Creare uno shock termico al fine di ridurre l’ingresso dell’olio nell’alimento (in questo caso, prima di friggere, è necessario lasciare gli alimenti a raffreddare in frigorifero).

4) Infarinare o impanare l’alimento prima di friggerlo. Il rivestimento del cibo, a seconda dello spessore, può trattenere più o meno grassi, per questo possiamo preferire farine di riso, mentre le pastelle aumentano le calorie del fritto.

5) Tamponare e asciugare con cura i cibi per eliminare l’eccesso di olio immediatamente dopo averli estratti dal bagno di frittura. Tamponare almeno per 3 volte in carta assorbente.

6) Eliminare i residui di cibo che possono rimanere nell’olio durante la frittura.


In ultimo, e non meno importante, utilizzare per le vostre fritture pentole di elevata qualità; padelle e casseruole come quelle robuste e tecnologicamente avanzate prodotte da Steel Pan e che trovate in vendita nel negozio on line:
WWW.STEELPAN.IT/SHOP

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog