Il babà il dolce napoletano per definizione

Il babà è forse il dolce napoletano per definizione (o' babbà), ma ha le sue origini in Polonia (babka ponczowa).

La sua nascita risalirebbe a un esperimento culinario del re polacco Stanislao Leszczyński che decise di ammorbidire nello sciroppo e nel Tokaj un dolce alsaziano, il gugelhupf, eccessivamente secco e, soprattutto, duro per i suoi denti.

Fu il famoso pasticcere Nicolas Stohrer, giunto a Parigi con Maria Leszczyńska, figlia del sovrano polacco, a dargli la tipica forma di fungo con cui il dolce è oggi riconoscibile.

Dopo aver lievitato a lungo, viene cotto in forno ben caldo. Assume quindi il caratteristico colore ambrato e la forma a fungo. Viene successivamente asciugato per almeno un giorno affinché perda la maggior parte dell'umidità.

Successivamente è posto parzialmente immerso in ampi contenitori pieni di liquido caldo a scelta: sciroppo, rum, o altri liquori come il limoncello.

Non resta che scoprirne tutta la bontà in una delle tante pasticcerie napoletane!

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog