Danza come gioco: ma solo per i bambini!

Gli allievi della scuola di danza Lyceum Mara Fusco durante un Saggio Gli allievi della scuola di danza Lyceum Mara Fusco durante un Saggio

Considerare la danza come un gioco dovrebbe essere prerogativa dei bambini.

Accade quando i bambini mostrano un talento o una passione e per introdurli nel mondo della danza li si porta per mano secondo le uniche regole che conoscono: quelle del gioco.
È qualcosa di imprescindibile, i bambini devono prima di tutto giocare e confrontarsi con sé stessi e con gli altri.

LA DANZA NON E' UN PASSATEMPO!
Quando si cresce, la danza diventa un'altra cosa. La propria personalità inizia a delinearsi, così come la coscienza, e ci si avvicina a una forma più definita di indole e talenti.

Allora la danza non può e non deve essere considerata alla stregua di un passatempo come un altro. Se si decide di frequentare un'accademia e di dedicarsi ad apprendere un'arte che ha una storia secolare tanto ricca lo si fa solo con serietà e dedizione, altrimenti si sta perdendo tempo prezioso.

Per tutti gli altri, esistono scuole di ballo dove bambini e ragazzi possono svagarsi e fare un po' di moto. Ma non bisogna mai dimenticare che la Danza è un'altra cosa, come amano dire al Lyceum Mara Fusco.

Devi effettuare il login per inviare commenti