Tamara e le donne coreografe! Ovvero, la coreografia alle donne.

In un’intervista abbastanza recente che aveva suscitato una certa eco, la direttrice dell’ English National Ballet, Tamara Rojo, aveva dichiarato che la predominanza di coreografi maschi, e dunque una prospettiva prettamente maschile, avvicinava il mondo della danza alla pornografia; e si augurava che in futuro ci potesse essere più spazio per la sensibilità femminile e i suoi “paesaggi emozionali”.

Al di là dell’affermazione in sé, ecco che il suo proposito prende ora corpo con un programma tutto al femminile che l’English National Ballet presenterà nell'arco di questo mese al Sadler’s Wells Theatre di Londra. “She Said” (Lei ha detto), questo il titolo della serata, riunisce creazioni della canadese Aszure Barton, lanciata a suo tempo da Mikhail Baryshnikov, della belgo-argentina Annabelle Lòpez Ochoa, altro nome di spicco nel panorama della danza contemporanea, e di Yabin Wang, nota nel suo Paese, la Cina, e già collaboratrice di Sidi Larbi Cherkaoui in Genesis.

Per questi nuovi lavori, la Barton si propone di scavare nell’individualità dei danzatori, la Lòpez Ochoa s’ispira alla vita della pittrice Frida Kahlo, mentre la Wang rilegge il mito di Medea trasponendolo nella Cina classica.

Lyceum Mara Fusco

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog