Terza lezione di Powder Skiing: le curve

E siamo così giunti alla terza lezione di Powder Skiing. Sentiamo il profumo della neve fresca, le tracce in powder, l' adrenalina che sale!

 

Per chi li avesse persi, i primi due tutorial sono disponibili in questo portale TUTTO SCI, che vi consigliamo di seguire.

Nella terza lezione, con il solito eccellente video di accompagnamento, parliamo di come curvare.

- Immagina le tue curve come dei zig-zag arrotondati lungo il pendio. Piegati fino al punto intermedio formando un angolo retto con i ginocchi, poi, senza scendere fino in fondo, rialzati, alleggerendo il peso. Fai un movimento lento, durante il piegamento, muovendoti poi in maniera naturale durante l' estensione.

- Non attraversare i cumuli di neve che è possibile trovare lungo la discesa, bensì arrivaci scarico e sfruttali per girare più facilmente, quasi appoggiandotici. Questo eviterà anche di farti urtare contro rocce affioranti e coperte, in tutto o in parte, dalla neve.

- Effettua una rotazione del bacino nella stessa direzione della curva per provocare l' inarcamento degli sci.
Non sciare come faresti su neve dura. Se la neve imbriglia le lamine degli sci (presa di spigolo, eccellente su piste battute), in fuoripista potrà solo spararti a terra, facendoti mangiare tanta neve! Occorre essere leggeri e galleggiare.

- "Uno sci, una curva", un mantra rispetto al punto precedente. Fai le tue curve ruotando le gambe invece di prendere gli spigoli. Cerca di mantenere la stessa pressione su ogni sci per tutta la durata della curva.

- Non avere fretta. Fai movimenti lenti, graduali, rendendo tutta la sequenza morbida e piacevole, senza strappi, curva dopo curva, zigzagando e godendo fino a giù. Osserva il video con attenzione!

A Giovedì prossimo quando, con il quarto tutorial, parleremo di materiali.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog