Campeggio d'Inverno con la tenda: qualche consiglio

Anche se il campeggio invernale appare un po' come una sfida, molti escursionisti esperti apprezzano i vantaggi nel farlo in questa stagione.

Al campeggiatore medio non piace il freddo, quindi ci sono molti meno camper in Inverno, il che significa potersi godere la propria, beata solitudine. Allo stesso modo, gli insetti, come le zanzare, o le mosche, vanno in letargo con il freddo. Infine, l'aria pulita e frizzante dell' Inverno ci rinvigorisce, contrariamente a quanto fanno caldo intenso e afa d'estate, dandoci molta meno voglia di fare delle cose

Prima di partire

Acquistare una tenda piccola quattro stagioni che includa un isolante, un involucro solido in tessuto capace di resistere ai forti venti invernali e alle precipitazioni. Considerate un design a doppia parete per un migliore isolamento, ma non dimenticate che questo innalzerà il peso complessivo della vostra attrezzatura. Utilizzare una piccola tenda aiuterà a ridurre lo spazio vuoto al suo interno, il che significa che il calore del corpo potrà notevolmente aumentare la temperatura interna. Posizionate un panno a terra per impedire all'umidità di entrare nella tenda.

Portare un sacco a pelo in grado di resistere ad una temperatura inferiore di 10 gradi rispetto a quella prevista durante la notte; se proprio dovesse esserci troppo caldo, si può sempre sfoderare il sacco. Aggiungere una fodera al sacco, che possa sopportare una temperatura nominale inferiore di 8/15 gradi rispetto a quella prevista.

Posizionare a terra un tappeto espanso a cellule chiuse con uno spessore di almeno 3 cm.

Portate con voi vestiti per potervi abbigliare a strati e ingredienti per cuocere bevande calde e zuppe.

In campeggio

Indossare tre strati di vestiti. Indossare biancheria intima lunga e sintetica come strato di base per contenere il calore allontanando l'umidità. Aggiungere uno strato isolante di mezzo a base di pile, e copritevi con un antivento e antipioggia. Coronare il tutto con un cappello di lana, calzettoni, scarpe isolati e guanti foderati per ridurre la perdita di calore.

Scegliere una posizione asciutta con ampia copertura dal vento per la vostra tenda.
Posizionare la tenda verso est, se possibile, in modo da avere anche il vantaggio del sole che sorge al mattino per riscaldarla. Stare lontano dai rami di alberi carichi di neve, da tronchi pendenti e dalle aree a rischio di valanghe o di inondazioni, se il campeggio è vicino a corsi d'acqua.

Posizionare un panno a terra e fissarci la tenda sopra; utilizzare supporti supplementari in zone ventose.

Posizionare il tappettino in schiuma a celle chiuse all'interno della tenda con, eventualmente, l' aggiunta del cuscino d'aria; centrare il sacco a pelo sul tappeto. Conservare dell'acqua bollente in un contenitore termico; il calore dall'acqua contribuirà a migliorare la temperatura interna fino a quando si è pronti per andare a dormire.

Mettere i vestiti del mattino, e tutti i vestiti un po' umidi, in fondo alla tenda per riscaldarli, in modo da non perdere tempo la mattina dopo, quando ci si veste. Non mettere i vestiti bagnati in tenda, perché l'umidità causerà una perdita di calore.

Tenere un cappello di lana in testa durante la notte. Non respirare all' interno del sacco, perché l'umidità del respiro condurrà via il calore; indossare invece un panno traspirante sopra la bocca, per catturare l'umidità.

Pochi, ma importanti accorgimenti, possono rendere straordinaria ed entusiasmante la nostra esperienza in campeggio con la tenda, anche d'Inverno.

www.campeggiovulcanosolfatara.it

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog