Viaggio nei Campi Flegrei: la Casina Vanvitelliana, capolavoro del 700

A metà del '700 la bella area del Fusaro, all' interno di quello splendido territorio che risponde al nome di "Campi Flegrei", fu adibita dai Borbone, sovrani del Regno delle due Sicilie, a riserva di caccia.

A Ferdinando IV, in particolare, si deve la costruzione, affidata all' architetto Luigi Vanvitelli, del bel casino di caccia realizzato sulle sponde del lago.

L' edificio, noto come “Casina Vanvitelliana”, è tra le più raffinate produzioni settecentesche; ha pianta ottagonale e grandi finestre disposte su due livelli, con un lungo pontile in legno che lo collega alla terraferma.
Utilizzato spesso come set cinematografico, ha ospitato in passato ospiti illustri quali Mozart e Rossini.

La Casina Vanvitelliana si trova all' interno di un bel parco e, anche se non sempre la si trova aperta, vale sicuramente una visita anche per vederla solo esternamente.
Da programmare, magari, dopo aver visto il bel cratere della Solfatara!

Visitate i Campi Flegrei. Vi sorprenderanno!

Devi effettuare il login per inviare commenti

Blog