La danza italiana nel mondo: Ivan Cavallari alla guida de Les Grands Ballets Canadiens de Montréal Featured

E' sempre una bella cosa sapere che i talenti italiani sono apprezzati all'estero e che riescono spesso a farsi strada nelle maggiori compagnie del mondo.

Ne sappiamo qualcosa al Lyceum da dove con costanza, negli anni, sono partiti ballerini per compiere importanti percorsi nelle compagnie e nei corpi di ballo di mezza Europa.

Questa volta è stato il turno di Ivan Cavallari che è stato nominato direttore artistico de Les Grands Ballets Canadiens de Montréal dopo una lunga esperienza che lo ha visto girovagare per anni tra le compagnie del vecchio continente, dalla formazione con borsa di studio al Bolshoi agli inizi degli anni ottanta, alla Scala di Milano, dal Balletto di Stoccarda fino alla direzione del balletto de L’Opéra National du Rhin dove, per sua stessa ammissione, si è sempre sentito come in gabbia, viste le programmazioni che da quelle parti relegano spesso la danza in un ruolo di subordinazione rispetto alle cose dell' opera.

Alla presentazione a Montreal ha dichiarato: «Sono molto contento, tutte le mattine mi sveglio con il sorriso e mi chiedo: “hai ancora voglia di iniziare una nuova avventura?” e la risposta è sempre “sì “. Sono molto onorato di essere qui per continuare il grande lavoro che il direttore Gradimir Pankov ha fatto in questi 17 anni».
Grande carica e voglia di fare che sono sicuramente da esempio per tanti giovanissimi, nonostante una carriera già ricca e densa di successi sia come ballerino che come coreografo. La sacra fiamma deve sempre ardere dentro di noi!

In bocca al lupo a Ivan Cavallari per questa nuova avventura!